Intelligenza Emotiva nel disagio sociale dei minori: un silenzio da ascoltare

Sabato 08 e Domenica 09 ottobre 2016, dalle ore 10.00 alle 18.00

Metodologia di insegnamento:

Il Corso è di tipo teorico/esperienziale, si caratterizza per una focalizzazione dell’apprendimento attraverso la pratica e l’esperienza diretta.

Il corso posa l’attenzione alle relazioni dei genitori/educatori/insegnanti con bambini e ragazzi preadolescenti, privilegiando lo sguardo sull’educazione emotiva e affettiva.

L’obiettivo principale è quello di accompagnare le figure educative al conseguimento di attitudini relazionali specifiche da utilizzare con minori che vivono condizioni di fragilità sociale. Durante il corso verranno utilizzati dei film per una “visione riflessiva”, propedeutica agli operatori, per guidare i bambini/ragazzi a scoprire e coltivare nuove capacità comunicative attraverso l’espressione delle proprie emozioni. Uno stimolo a pensare e agire in maniera più creativa ed efficace.

Programma:

Il corso ha una durata di un giorno per 16 ore complessive e prevede una formazione teorica/esperienziale con  proiezioni cinematografiche.

Il programma è stato progettato in modo da consentire il perseguimento delle seguenti acquisizioni:

  • Che cos’è l’intelligenza emotiva
  • Cronologia delle tappe evolutive del bambino
  • Il disagio affettivo dell’adolescente
  • La sofferenza del bambino
  • Le relazioni dell’adolescente
  • Come sviluppare l’intelligenza emotiva e connettiva
  • Come progettare l’educazione affettiva dei bambini
  • La tutela del minore
  • Il minore accolto in strutture o in famiglie affidatarie
  • Uso di tecniche cinematografiche per educare alla vita

Modello Teorico di riferimento:

Il modello di riferimento che viene utilizzato nel corso, è denominato “Approccio Pluralistico Integrato” e, presuppone una ricerca costante di nuovi punti di vista sul comportamento umano e di tecniche più efficaci per renderlo maggiormente adattivo.

Il modello pluralistico integrato utilizza più strategie per la sua struttura teorica inclusiva, per cui le incertezze dei minori possono essere comprese in più aree (affettivo, cognitivo e/o comportamentale, insieme alle complessità personali e/o sociali).

Docente:

Mirella Verri

Per Informazioni:

Info@snapform.it

Il corso è riconosciuto da AssoCounseling per la formazione continua

La partecipazione al corso è destinata esclusivamente ai soci SNAPform in regola con il pagamento della quota associativa pari a Euro 10.00.

You may also like...